gravidanza

Ti ho sentito per nove mesi…ed ora?

La maggiorparte delle donne, dopo i nove mesi di gravidanza, passa una fase depressiva a seguito del parto.
Se durante la gravidanza il bambino/a è percepito ed accudito nel grembo materno, attraverso l’alimentazione, le carezze e il parlare o cantare, dopo i nove mesi le donne si trovano ad affrontare nuovi compiti ed una nuova realtà.
Le emozioni provate dal concepimento al parto, sono emozioni legate alle immagini interiori che le donne e il nucleo familiare associano al futuro nasciuturo, quindi sono legate ad aspettative.
Invece, nel post-partum si entra in contatto con la realtà che lascia poco spazio all’immaginazione per dar posto ad attività più intense relative alla nutrizione, al contenimento e al prendersi cura del neonato.
La cosiddetta depressione post-partum oltre ad essere dovuta a modificazioni biologiche è causata anche dal cambio di identità che la donna deve affrontare.
Si tratta del passaggio dall’essere donna all’essere madre ed è utile almeno per i primissimi tempi pazientare affinchè questa nuova imagine di sè venga integrata nel tempo.
Cosi’ come è importante creare dei gruppi di ascolto per le donne in gravidanza, cosi’ sarebbe importante accogliere le donne nella fase delicata del post-partum accompagnandole nella nuova sfida evolutiva.

Tags ;

Nessun commento

Rispondi

La tua mail non verrà mai pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Devi usare questi HTML tags e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>